Libro

Le montagne di vetro

(a cura di)

Una selezione dei pezzi più significativi usciti dalla penna di Dino Buzzati in quasi mezzo secolo di militanza incrociata tra le crode dolomitiche e le redazioni del “Corriere della Sera” e della “Domenica del Corriere”. Negli articoli e nei racconti, introdotti e commentati da Enrico Camanni, si scopre un Buzzati perdutamente innamorato delle montagne, un “editorialista dell’Alpe” sempre presente di fronte alle vittorie e alle tragedie dell’alpinismo. Si incontra un testimone fortemente influenzato dalla sua passione, dove i monti assumono carattere di metafora sul significato della vita e della morte.

Tradotto in francese (Les montagnes de verre, Denoël) e vincitore del <strong>Gran Premio degli scrittori al Salone del libro di Passy, 1992.